Viaggio a Suonolandia

 
PROGETTO MUSICALE 
“VIAGGIO A SUONOLANDIA”
 
 
 
“Viaggio a Suonolandia” è un testo redatto dal prof. Maltese, sulla base della sua lunga esperienza musicale all’interno delle scuole come docente di Musica e al di fuori di esse come violinista.
Si tratta di un racconto didattico il cui protagonista è un giovane dei nostri tempi che, grazie alla dimensione onirico-fantastica, entra in contatto con il mondo della musica in modo divertente, coinvolgente e avventuroso.
Grazie alle componenti giocose, fantastiche, di suspance, il racconto, come già provato dagli allievi del prof. Maltese, si rivela un ottimo “supporto” e “coadiuvante” all’apprendimento della teoria e della pratica musicale. 
Per questo motivo è nata l’idea di un progetto più ampio da realizzare proprio sulla base di questo testo e che prevede una strutturazione, come di seguito riportata:
 
1) PUBBLICAZIONE A STAMPA DEL RACCONTO, CORREDATO DA DISEGNI;
2) REALIZZAZIONE DI ATTIVITA’ DIDATTICHE LABORATORIALI;
3) PRODUZIONE DI UN MUSICAL A DOPPIO CANALE, OVVERO PER DUE BACINI DI UTENZA DIVERSI.
 
Per il punto 1, la proposta è quella di giungere alla pubblicazione tramite una casa editrice lucchese e con il patrocinio di Enti/Istituzioni/Fondazioni di Lucca. 
L’idea propulsiva di questo progetto è infatti sorta in seguito alla vocazione musicale della nostra città, da sempre attenta alla formazione dei giovani in chiave artistico-musicale; anche in quanto patria di grandi musicisti e uomini di cultura, legati alla musica nel senso più ampio del termine.
Lucca, pertanto “città della Musica”, potrebbe farsi patrocinante di un’iniziativa da portare in tutte le scuole del suo territorio e da esportare poi in tutti gli Istituti scolastici italiani, in primo luogo con un testo redatto e prodotto a Lucca, con ricchi richiami alla realtà musicale e culturale lucchese.
 
Per il punto 2 del progetto, i laboratori, strutturati e realizzati dai docenti di Musica e Lettere, possono essere concepiti come attività di recupero, approfondimento, supporto alla programmazione didattica ministeriale, da inserirsi sia all'interno dell’orario curricolare, sia in spazi pomeridiani, come attività extra-scolastiche, proposte per arricchire l’offerta formativa. Saranno progettate attività sia di carattere teorico che pratico, che abbineranno l’aspetto artistico-musicale-ludico a quello logico, quello creativo a quello dell’analisi letteraria, attraverso momenti di lavoro individuale, di gruppo, assistito e guidato dai docenti, informatico e di performance.
Le attività di laboratorio, proposte a livello comune e realizzate da ogni singolo Istituto scolastico, potrebbero poi avere un momento finale di sintesi attraverso la realizzazione di uno workshop relativo alle produzioni effettuate, con promozione del progetto, dei partecipanti e dei finanziatori/patrocinanti.
 
Per il punto 3, si prevede la realizzazione di un’opera musicale vera e propria, anzi di due musical, destinati a due diverse tipologie di pubblico: 
1) Agli alunni delle scuole, dai 6 ai 13 anni, ovvero per la Scuola primaria e la Scuola Secondaria di secondo grado. Ancora una volta lo spettacolo potrebbe essere prodotto proprio a Lucca e farsi portavoce, anche e non solo negli allestimenti, nella scelta degli attori, nell’ambientazione, di una forte promozione del nostro territorio e delle istituzioni, che di questa terra hanno fatto e fanno la “terra della Musica”. 
Lo spettacolo infatti verrebbe esportato nei teatri italiani per la stagione scolastica, come opera ludica e al tempo stesso didattica. 
2) Per tutte le persone, di ogni età e preparazione culturale, che siano appassionate di Musica o semplicemente incuriosite dall’uscita di un lavoro dal “volto nuovo”. Anche in questo caso, seguendo la naturale inclinazione della Lucca, amante della musica, ricca di scuole ad indirizzo musicale, prospera di iniziative a questo livello, dotata di un teatro, che ogni anno propone una ricca e variegata stagione sia lirica che di balletto, potremmo addirittura pensare che la realizzazione di questa terza fase di lavoro avvenisse proprio grazie all’intervento del Teatro del Giglio.
In questo modo potremmo pensare davvero di esportare in tutta Italia un prodotto con marchio DOC, pensato, strutturato, finanziato e realizzato a Lucca, “città della Musica”.

PROGETTO SUONOLANDIA OK.ppt (178176)

© 2014 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito internet gratisWebnode